Dal “marchio comunitario” al “marchio dell’Unione Europea”

febbraio 18, 2016 - 2 minutes read

Al termine dello scorso anno, il 24 dicembre 2015, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento (UE) n. 2015/2424 del Parlamento Europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento sul marchio comunitario. Il regolamento modificativo entrerà in vigore il 23 marzo 2016. Da tale giorno la denominazione dell’UAMI cambierà in “Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) e il marchio comunitario sarà denominato “marchio dell’Unione europea”. Le riforma proposta risponde all’esigenza di una maggiore armonizzazione dei sistemi nazionali di tutela dei marchi dei paesi membri UE e comporta uno snellimento delle procedure e una riduzione delle tasse applicate, principalmente per il rinnovo del marchio comunitario.

Quale conseguenza, i marchi comunitari già registrati diverranno automaticamente “marchi dell’Unione Europea” e le domande in corso domande per “marchi dell’Unione Europea”.

Di seguito trovate un link al nuovo regolamento comunitario visibile sulla pagina dell’UAMI/EUIPO (https://oami.europa.eu/tunnel-web/secure/webdav/guest/document_library/contentPdfs/legal_reform/regulation_20152424_it.pdf)

In vista dell’imminente entrata in vigore della riforma il Presidente dell’UAMI ha precisato che il rinnovo dei marchi comunitari che scadono prima del 23 marzo 2016 saranno soggetti al pagamento delle tasse di rinnovo attualmente in vigore (quelle vigenti pre-riforma) anche se il rinnovo viene richiesto dal titolare del marchio comunitario dopo tale data. Mentre il rinnovo dei marchi comunitari che scadono a decorrere dal 23 marzo prossimo in poi saranno soggetti al pagamento delle nuove tariffe anche se la richiesta di rinnovo viene effettuata dal titolare del marchio comunitario prima dell’entrata in vigore del nuovo regolamento. I moduli di domanda e il nuovo calcolatore delle tasse saranno aggiornati automaticamente sul sito dell’UAMI per rispecchiare il nuovo sistema in vigore.